Konzum, la più grande catena di supermercati in Croazia, inizierà ad accettare pagamenti in criptovalute per l’acquisto di prodotti sul loro shop online. Nello specifico, la catena accetterà pagamenti in Bitcoin (BTC) e alcune altre altcoin. Un totale di oltre 12.000 prodotti potranno essere acquistati tramite crypto. Nei prossimi mesi, Konzum intende estendere la possibilità di pagare tramite criptovalute anche ai propri negozi retail sull’intera superficie del paese. Stando a quanto dichiarano, pagare in criptovalute nei negozi sarà tanto facile quanto pagare con una qualsiasi carta, e gli acquirenti potranno semplicemente selezionare una delle nove opzioni disponibili per poter completare la transazione. Nello specifico, saranno accettati pagamenti in Bitcoin (BTC), Ethereum (ETH), Bitcoin Cash (BCH), Ripple (XRP), Stellar Lumen (XLM), Tether (USDT), EOS, DAI e USDC.

Uros Kalinic, membro del consiglio di amministrazione della sezione finanza di Konzum, ha affermato:

L’introduzione delle opzioni di pagamento in criptovalute è un altro indicatore del fatto che konzum sta costantemente cercando di monitorare i trend globali, introducendo innovazioni, e creando nuovi standard nel settore retail. continueremo ad investire nello sviluppo di innovazioni e tecnologie”

I pagamenti in criptovalute presso lo store online della catena di retail sarà facilitato in associazione con la compagnia Electrocoin, che fornisce servizi di tecnologia per la finanza. Electrocoin ha sviluppato un nuovo sistema di processamento dei pagamenti in criptovalute, chiamato PayCeck. PayCeck consentirà anche di eliminare i rischi legati alla volatilità delle criptovalute, e offrirà ai clienti tassi di scambio fissi al momento dello scambio.

Crypto: un’adozione in costante aumento

Il 2021 è stato il teatro all’interno del quale le criptovalute hanno iniziato a diventare mainstream: ciò ha consentito alle compagnie che si occupano di criptovalute di accumulare un totale di oltre 21 miliardi di dollari di introiti. Oltre alla maggiore popolarità acquisita da tali compagnie, c’è anche da aggiungere che alcuni giganti del retail e del cinema hanno aggiunto l’opzione di poter pagare tramite criptovalute, proprio in virtù dell’aumentata popolarità di queste ultime: precedentemente, la più grande catena di cinema degli Stati Uniti, AMC Theaters, aveva infatti introdotto la possibilità di effettuare pagamenti in criptovalute.

El Salvador è un altro esempio lampante di successo di questo settore, con il Bitcoin che è diventato ufficialmente valuta in corso legale del paese. Ciò significa che tutti  in El Salvador, dal piccolo venditore di street food fino alle più grandi catene di fast food come il McDonald, accettano tutti quanti pagamenti in Bitcoin, ed i clienti eseguono transazioni in criptovalute su base giornaliera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui