Ethereum mining – Minare ETH

ethereum mining

All’incredibile successo dei Bitcoin ha fatto dopo un po’ seguito la proliferazione di tante altre monete digitali che hanno avuto sorti diverse. Se qualcuna è sparita in fretta ce ne sono altre che hanno raggiunto i vertici del mercato a livello planetario. È senz’altro il caso di Ethereum, il cui segreto è una blockchain particolare che le consente di guardare anche i Bitcoin dall’alto in basso.

In questa guida approfondita ti sveleremo come si fa a creare nuove unità di Ethereum. Si tratta di un attività che potrebbe interessarti non poco; in caso contrario l’alternativa per guadagnare con questa criptovaluta c’è ugualmente ed è il trading che puoi compiere sui siti di exchange che ti segnaliamo  qui.

LA STORIA DI ETHEREUM

Le radici dello sviluppo di Ethereum hanno attecchito nel 2013, quando Vitalik Buterin diede vita alla piattaforma ed argomentò le sue peculiarità all’interno di un White Paper. Tra miglioramenti ed ottimizzazioni Ethereum fu però lanciata ufficialmente nel mese di luglio del 2015 con molteplici linguaggi di programmazione.

La novità assoluta introdotta fu caratterizzata dagli smart contract, scritti in Serpent e Mutan. A Buterin servivano soldi per il suo progetto e quindi decise di mettere in prevendita pubblica Ethereum. Il risultato fu che in poco più di un mese arrivò la consistente somma di 31 mila Bitcoin. Ethereum divenne sempre più famosa e sbarcò perfino in cattedra all’università di Harvard.

Sono circa 20 milioni gli utenti che oggi usano Ethereum in 30 diverse nazioni del mondo. Nel 2017 è nata anche la Ethereum Entreprise Alliance, unione di grandi società che mira a implementare la piattaforma nelle aziende. Tra le aderenti al progetto ci sono nomi illustri come Microsoft, Intel, UBS e Jp Morgan.

COME FUNZIONA IL MINING DI ETHEREUM?

Ethereum nasce nelle menti dei suoi fondatori al fine di facilitare le operazioni che avvengono tra varie società e i singoli individui garantendo sicurezza, in svariate operazioni, attraverso l’uso della blockchain. Ciò avviene grazie ai cosiddetti “smart contract”, implementati dentro alla rete stessa.

In maniera analoga al Bitcoin, Ethereum non ha alle sue spalle una banca centrale. La stipula degli smart contract non può subire mai modifiche, garantendo la positiva conclusione delle transazioni. Questi contratti vengono saldati in Ethereum, criptovaluta al momento più capitalizzata in assoluto dopo il Bitcoin.

Come accade per tutte le monete digitali non vi sono banconote né monete e le nuove unità devono essere estratte attraverso le operazioni di ‘mining’.

In particolare il mining di ethereum è basato sulla risoluzione di un problema di livello crittografico, basato su algoritmo Ethash che nasce per eseguire la Proof of Work (PoW) della blockchain. Trovando la soluzione al problema proposto, l’utente (miner) riceve il ‘block reward’ che al momento è di 2 Eth per blocco.

Per come concepita la rete di Ethereum, più aumenta la potenza di calcolo della rete (e quindi il numero di miners) più il problema richiesto per la validazione del nuovo blocco diventa complesso. Operazione preliminare ed indispensabile per ricavare Ether è avere già attivo un wallet.

LE VARIE TIPOLOGIE DI MINING DI ETHEREUM

Detto questo hai a tua disposizione diverse opzioni per fare mining di Ethereum.

La prima riguarda il mining con il tuo computer ed è la più semplice. Al fine di avere un guadagno, l’hardware (un computer con schede video) deve essere scelto con cura stando attenti a diversi parametri, quali hashrate, misurato in MH/s (megahash per second) che indica quanti hash check la scheda grafica effettua ogni secondo, ed i consumi del computer stesso (watt).

Per ottenere un buon guadagno dal mining di Ethereum l’hashrate deve essere più alto possibile ed i consumi più bassi possibile. Se non conosci l’hashrate della tua scheda video puoi controllarlo sul sito Nicehash, qui avrai una stima di quanto potrebbe fruttarti il tuo set-up. È ovvio che possedere più schede video comporti guadagni maggiori, ma anche delle spese.

I software che ti consentono di fare mining di Ethereum sono molteplici, in questo particolare caso dovrai scegliere se collegarti ad una ‘pool’ in modo da avere un guadagno assicurato in quanto tu, insieme ad altri milioni di utenti vi unirete nella ricerca della soluzione nel minor tempo possibile, oppure andare in ‘solo’. Più è grande è la pool più è probabile che questa risolva il puzzle, per contro in ‘solo-mining’ diventa molto più difficile nel caso in cui tu sia munito di un solo computer.

Dotarsi di questo tipo di hardware può essere una scelta strategica in quanto una scheda video può sempre essere rivenduta. Se hai un minimo di dimestichezza con i computer potresti anche acquistare i singoli pezzi e procedere tu stesso all’assemblaggio, magari consultando uno dei tanti tutorial disponibili on line.

L’ultima strada percorribile è quella del ‘cloud mining’. Molte società affittano potenza di calcolo per permetterti di fare mining e quindi decidere di comprare le risorse che desideri (ovviamente il costo aumenta di pari passo con la potenza di calcolo desiderata) guadagnando una certa somma ogni mese dipendentemente dal piano tariffario scelto. Questa opzione costa meno dell’hardware ‘ad hoc’ e frutta anche guadagni minori ma  fa fronte a dei problemi che possono crearsi nel momento in cui tu decida di ‘minare’ a casa con un computer da te assemblato, quali:

-produzione di calore,

-spesa elettrica,

-problemi di tipo software/hardware derivanti da errori commessi durante la configurazione.

Attenzione ai siti che decidi di consultare in quanto le potenziali truffe sono dietro l’angolo. Qualche servizio potrebbe intascare i tuoi soldi e poi sparire nel nulla.

 

CONCLUSIONI

L’innovazione e l’unicità hanno permesso ad Ethereum di arrivare ai vertici degli scambi mondiali di criptovalute. Tanti utenti apprezzano la feature degli smart contract, scambiabili nella blockchain attraverso gli Ether.

In base alle tue capacità di investimento ti invitiamo a scegliere in modo responsabile tra i vari tipi di mining di Ethereum che ti abbiamo presentato, ognuno con varie entità di guadagno.