Bitcoin Mining – Come minare Bitcoin

bitcoin mining

La criptovaluta per eccellenza, il Bitcoin, prima per capitalizzazione, ha riscosso un grande successo in tutto il mondo affascinando e incuriosendo milioni di investitori. Ha rappresentato una sorta di rivoluzione economica, la nuova frontiera della moneta che da undici anni a questa parte è realtà.

Per questi ed altri motivi abbiamo creato questo approfondimento dedicato al mining di Bitcoin, argomento che certamente ti interesserà. Con le criptovalute chiunque può assumere un po’ il ruolo di zecca di stato ed emettere nuova moneta standosene comodamente a casa sua. L’attività di mining offre molte possibilità e nel corso delle prossime righe avrai modo di conoscerle tutte.

COME FUNZIONA IL MINING DI BITCOIN?

Premettiamo che l’attività di mining di Bitcoin non porta immediatamente guadagni in moneta tradizionale. Trattandosi di criptovalute i Bitcoin possono essere scambiati in un secondo momento con valute fiat come euro o dollaro. Sappi che minare Bitcoin è un’attività che può fruttare bene ma allo stesso tempo richiede molto tempo e dedizione.

Tecnicamente il mining attacca attraverso una procedura di brute force il blocco generato dalla rete contenente le informazioni riguardanti le varie transazioni effettuate. Ogni blocco è crittografato con l’ausilio di un algoritmo chiamato SHA-256, lo stesso che viene usato dalle pagine web che noi tutti conosciamo.

Basta un computer per effetturare ‘mining’ ma con un’elevata potenza di calcolo e un hardware di prim’ordine. Le risorse richieste dal mining sono infatti notevoli e si può dire che occorra un tipo di computer concepito appositamente. Ma precisiamo subito che delle alternative esistono.

CHE COSA SONO I BITCOIN?

I Bitcoin, noti anche con la sigla BTC, sono una criptovaluta legalmente riconosciuta e utilizzabile per l’acquisto di beni e servizi. Non è una banca centrale che ne cura l’emissione e non esiste un intermediario. Queste monete digitali vengono create grazie ad un sistema peer-to-peer, cioè una rete completamente open source imperniata su un database condiviso da tutti gli utenti. Questo database si chiama “blockchain”, nome che avrai probabilmente già sentito o letto.

Nella blockchain sono iscritte tutte le informazioni relative a tutte le transazioni effettuate con i Bitcoin da sempre. Chiunque può estrarre Bitcoin, in maniera completamente legale grazie al tracciamento sulla blockchain, mantenendo anche l’anonimato, feature principale di questa moneta tra l’altro nulla viene perso all’interno della blockchain. Le “transazioni” effettuate sono  contenute nei blocchi e risultano essere visibili a tutti quanti.

Grazie alla crittografia le transazioni sono protette in tutto il mondo: nessun utente può manipolare il suo portafoglio elettronico.

Il valore dei Bitcoin subisce numerose oscillazioni anche ora dopo ora: per conoscerne sempre la quotazione aggiornata puoi consultare siti come Bitcoin Charts.

IL MINING DI BITCOIN IN PRATICA

Dopo averti fornito tutte le nozioni di base su mining e Bitcoin possiamo ora passare alla pratica di questa attività. Tutto quello di cui hai bisogno per estrarre Bitcoin è un processore e una scheda video, oltre naturalmente al computer e alcuni software.

La rete sfrutterà quindi la tua potenza di calcolo e ti ricompenserà in Bitcoin. Agli inizi era possibile ricevere Bitcoin minando con la sola potenza di una scheda video e del solo processore, col tempo il numero di persone interessate in questo fenomeno è aumentato a dismisura fino alla creazione di ASIC (application integrated circuit) rendendo inefficiente il mining attraverso scheda video. La potenza di calcolo richiesta è ora maggiore e per ricevere la ricompensa bisogna impiegare più risorse. Tutto ciò causa due potenziali problemi a chi vuole intraprendere questa strada: vi sarà un grosso consumo di corrente e lo sfruttamento intensivo e continuo del computer porterà all’esaurimento del suo ciclo di vita.

Nel caso in cui si voglia effettuare mining di BTC è ottimale fornirsi di uno di questi ASIC presenti nel mercato ottimizzati per l’estrazione di bitcoin, ottimizzati tra l’altro a livello di consumi energetici. I costi non saranno propriamente bassi ma almeno la macchina reggerà meglio sul lungo periodo.

CHE COSA È IL MINING POOL DI BITCOIN?

Vista la crescita della difficoltà della rete Bitcoin durante gli anni, dovuta ad un aumento di persone impegnate nel processo di mining, molti utenti si sono aggregati per divenire un unico ente capace di essere più veloce e più efficiente nella risoluzione del blocco e quindi ottenere la ricompensa. Sono molte oggi le pool esistenti per Bitcoin, un esempio è rappresentato da SLushPool.  Questo si concretizza grazie al download di un client che gira su ogni sistema operativo e che permtte ad ogni computer/ASIC di connettersi alla pool e da questa scaricare un pacchetto di lavoro che successivamente verrà proccesato, risolto ed in seguito inviato il risultato. Se corretto, la pool otterrà la ricompensa (in Bitcoin) che verrà suddivisa in egual misura tra i miner facenti parte di quest’ultima.

QUANTO È CONVENIENTE FARE MINING DI BITCOIN CON UN COMPUTER?

Ci sono tutti gli elementi per poter ragionevolmente prevedere che fare mining di criptovalute in futuro sarà sempre più difficile. Di conseguenza se vuoi cominciare oggi sarà opportuno dotarti del miglior hardware possibile per operare bene anche sul medio-lungo periodo.

Tieni presente che il rendimento del tuo investimento dipenderà dall’andamento del valore della moneta digitale che ti interessa. Se il prezzo dovesse crollare sarà un bel decidere tra il vendere subito o aspettare un potenziale rialzo del valore (Holding).

QUALI SONO LE ALTERNATIVE PER OTTENERE BITCOIN?

Se non vuoi investire tempo e denaro nel mining ci sono varie vie a tua disposizione. I sistemi di affiliazione sono una di queste, l’acquisto di Bitcoin un’altra. Nel primo caso puoi registrarti ad esempio a QoinPro e guadagnare Bitcoin invitando altri conoscenti a iscriversi. Ma in questo caso i guadagni sono comprensibilmente esigui.

Ecco che forse conviene acquistare Bitcoin in maniera completamente legale con i siti exchange che ti segnaliamo, come Binance, Coinbase e Bitstamp. Su queste piattaforme è possibile anche comprare da altri utenti.

Una volta acquistati, i Bitcoin vanno conservati in portafogli elettronici chiamati wallet. Questi ultimi sono completamente sicuri grazie a dei file criptati e protetti da password. Inoltre è possibile creare dei backup del tuo wallet, che puoi scegliere anche sotto forma di dispositivo esterno usb. Clicca qui per leggere le nostre recensioni dei migliori hardware wallet sul mercato.