È notizia di qualche ora fa lo straordinario accordo raggiunto tra il colosso dei trasferimenti di denaro MoneyGram e Stellar, il protocollo open source fondato da Jed McCaleb nel 2014.

Il progetto includerà la partecipazione di USDC, la stablecoin di Circle il cui valore è ancorato al dollaro americano. Ma vediamo meglio di cosa si tratta.

Il comunicato

Come si legge sul sito di Stellar, l’accordo tra le due aziende mira alla semplificazione del processo di transazione di criptovalute in valute legali, le cosiddette valute fiat.

In questo modo, i wallet collegati alla rete di Stellar avranno accesso alla piattaforma di MoneyGram, operante su scala globale. L’obiettivo è creare un “ponte” rapido e sicuro tra gli asset digitali e le valute legali che permetta ai clienti di operare nel più breve tempo possibile.

Come annunciato, l’intero processo sarà supportato da USDC, stablecoin legata al dollaro americano, che fungerà da chiave di volta per garantire l’immediatezza della transazione. A garantire una solida base di appoggio per le operazioni tra Circle e MoneyGram vi è la United Texas Bank, il cui direttore Scott N. Beck si dice entusiasta di avere un ruolo chiave in questa rivoluzione dei pagamenti.

In questo modo, i consumatori saranno in grado di trasferire immediatamente il proprio denaro tramite USDC sia in entrata che in uscita, garantendo una maggiore sicurezza. Ci si aspetta che tali garanzie frutteranno un massiccio flusso di nuovi investitori in ambito crypto, incoraggiati dalla semplicità che l’accordo tra MoneyGram e Stellar dona al mondo delle transazioni di asset digitali.

Alex Holmes, CEO di MoneyGram, ha affermato in proposito che “Data la crescita esponenziale di criptovalute e valute digitali, siamo ottimisti riguardo il potenziale delle stablecoins nel guidare il flusso delle transazioni internazionali. Data la nostra esperienza nei pagamenti su scala mondiale, siamo sulla giusta strada per continuare ad essere azienda leader nella costruzione di ponti tra le valute digitale e quelle locali.”

Il lancio

I risultati dell’accordo saranno presto sotto gli occhi di tutti. Un primo progetto pilota prenderà il via alla fine di quest’anno. Per il lancio effettivo della nuova funzionalità, tuttavia, non bisognerà aspettare molto.

I numerosissimi consumatori potranno presumibilmente godere dei nuovi benefici già a partire dai primi mesi del 2022.

Come si evince dalle parole di Holmes, c’è grande palpitazione nell’aria. Il precedente naufragio dell’accordo tra MoneyGram e Ripple, concorrente diretta di Stellar, sembra ormai acqua passata. La nuova partnership sembra già in grado di far faville, come dimostra il grande ottimismo di entrambe le parti. Non ci resta che pazientare ancora qualche mese.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui