Ottobre sarà senz’altro ricordato come il mese dell’entrata definitiva delle società di scambio di criptovalute tra i maggiori finanziatori e sponsor nel mondo dello sport.

Dopo il recente caso della S.S. Lazio, il cui token, presente anche su Binance, ha registrato numeri da capogiro che hanno portato da subito enormi benefici nelle casse della squadra, il mondo delle criptovalute sembra volersi immergere sempre più nell’immensa arena mediatica di cui gli sport più seguiti al mondo godono ogni stagione.

La scelta degli ambasciatori

L’ultima notizia arriva direttamente da casa FTX, noto exchange di criptovalute. Attraverso un comunicato stampa, l’azienda ha annunciato l’ingresso di David Ortiz, leggendario giocatore di baseball per 13 anni al servizio dei Boston Red Sox, all’interno del proprio team di ambasciatori.

La star americana ha sottoscritto un contratto che lo legherà all’exchange per diversi anni. Tuttavia, l’accordo prevede numerose particolarità che non saranno sfuggite all’occhio dei più attenti.

Il compenso per l’ex campione consisterà infatti nel versamento dell’intera somma prevista dal contratto in criptovalute, direttamente sul conto FTX del medesimo. Inoltre, lo stesso Ortiz in collaborazione con l’exchange rilascerà presto una collezione di NFT, dei token non fungibili che gli appassionati potranno acquistare e collezionare, presumibilmente attraverso delle aste direttamente sul sito o sull’applicazione di FTX.

Per concludere, l’accordo prevede un importante contributo di FTX verso il David Ortiz’s Children’s Fund, fondo di beneficienza dello stesso Ortiz.

Un team di star

David Ortiz non sarà l’unica star dello sport made in USA a ricoprire il ruolo di ambasciatore. Insieme a lui anche il quarterback dei Tampa Bay Buccaneers Tom Brady e, come riportato dalle testate di tutto il mondo, la guardia dei Golden State Warriors Stephen Curry, idolo dell’NBA.

In realtà, l’impegno di FTX nel mondo del baseball professionistico non si ferma soltanto a David Ortiz. L’exchange ha infatti da poco siglato un accordo con l’intera federazione, la MLB.

Secondo l’accordo, le divise ufficiali degli arbitri della federazione porteranno il logo ufficiale di FTX, a sottolineare il grande interesse dell’azienda in tutto il settore del baseball.

D’altronde, anche in Italia abbiamo visto il moltiplicarsi di accordi simili. Crypto.com, altro noto exchange, ha iniziato da mesi una campagna pubblicitaria e di sponsorizzazioni per accaparrarsi grandissima parte dello spazio espositivo relativo al calcio italiano, divenendo partner ufficiale della finale di Coppa Italia 2021, oltre che dei sistemi di assistenza video all’arbitraggio (VAR) e della famosa goal line technology (GLT).

Un ennesimo punto d’incontro dunque tra uno dei fenomeni di massa più importanti e duraturi di sempre, lo sport, e il mondo delle criptovalute, il quale fa dell’inclusione e della libertà d’investimento il suo punto chiave.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui