Elrond Gold (EGLD) e la sua blockchain continuano la loro corsa verso l’espansione di questa coin. Attualmente, la sua posizione per market cap in ambito crypto è la 39°, con una capitalizzazione di 4.5 miliardi di dollari US. Da molti viene considerata una valuta virtuale fra le più interessanti sulle quali investire. Questo, sia come progetto sia come attuale capitalizzazione, considerata bassa rispetto alle potenzialità mostrate fin ora.

Adesso, EGLD starebbe per completare un passo molto importante. L’obiettivo è quello di aumentare la propria sfera d’influenza sul mercato crypto

Infatti, l’intenzione sarebbe quella di acquisire Capital Financial Services S.A.. Si tratta di una società licenziata ad operare come Electronic Money Institution (EMI) in UE. In particolare, Elrond è interessata a poter operare, tramite questa società, in Romania. In questo paese, attualmente, è la principale istituzione in ambito e-money.

I motivi dell’affare Elrond-Capital Financial Services

Principalmente, l’obiettivo di Elrond sarebbe quello di poter operare, in accordo con le attuali regolamentazioni, su territorio romeno ed eventualmente europeo. In particolare, sarebbe fondamentale affinché lo sviluppo della blockchain legata ad EGLD possa essere quanto più sostenibile e trasparente.

L‘accordo con Capital Financial Services sembra essere stato messo in cassaforte. Mancano però alcuni step prima che l’operazione vada definitivamente in porto. A mancare, infatti, è il via libera dalla Banca Nazionale Rumena. In caso favorevole, ciò permetterebbe ad Elrond di operare sul territorio del paese balcanico tramite la nuova società acquisita.

Capital Financial Services, da un punto di vita dell’accordo con Elrond, cederebbe la totalità dei suoi share. Sarebbe questo, quindi, a dare la possibilità a quest’ultima di operare a pieno titolo sul territorio rumeno.

Oltre alle prospettive legate all’ulteriore sviluppo della blockchain di EGLD, l’intenzione è quella di poter diventare i principali provider di soluzioni di pagamento digitalizzate in Romania. Con questa acquisizione, Elrond si assicurerebbe di poter offrire i propri servizi di e-money tramite più di 300 società operanti in Romania. Fra queste, anche la principale compagnia aerea rumena, Blue Air. Oltretutto, sarebbe in grado di processare gli IBAN dei suoi clienti e fornire servizi di carta di credito, oltre alle soluzioni sopra citate.

La fase bullish del mercato crypto ha già portato alcune sorprese: Il tentativo di Elrond di imporsi come istituzione economica in Europa sembra essere una mossa che potrebbe creare molto interesse su questa moneta, in un prossimo futuro. Perora, possiamo solo osservare come Bitcoin (BTC) e le altcoin performeranno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui