Nell’ultimo periodo, l’idea che tutto il settore delle criptovalute possa essere soggetto a nuove regolamentazioni statali sembra ormai aver preso nei governi di tutto il mondo.

Ecco allora che i vari exchange, dai più modesti fino ai colossi del mercato come Coinbase e Binance, cercano con sempre maggior frenesia un punto d’incontro con la politica, ma anche e soprattutto con i propri clienti.

La nuova “Carta dei diritti” di Binance

Dopo Coinbase, anche Binance si espone pubblicamente ed apre al dibattito su una eventuale regolamentazione del settore, concentrandosi maggiormente sulla questione sociale. Difatti, l’azienda cinese pubblica una vera e propria carta costituzionale contenente 10 punti fondamentali che ogni provider di servizi finanziari dovrebbe rispettare in favore degli investitori. Riportiamo di seguito tutte le note in elenco:

  1. – Tutte le persone devono poter avere accesso liberamente agli strumenti finanziari, incluse le criptovalute.
  2. – L’industria dei servizi finanziari e i governi di tutto il mondo devono lavorare insieme per delineare quadri normativi funzionali alla delineazione legislativa dell’emergente mercato delle criptovalute, stimolando innovazione e sicurezza.
  3. – Le piattaforme di scambio di criptovalute devono proteggere i consumatori da fenomeni di criminalità finanziaria.
  4. – La privacy è un diritto umano, pertanto il livello di protezione dei dati personali deve essere potenziato a ogni livello.
  5. – Gli investitori devono aver diritto all’accesso alla piattaforma che custodisce i propri fondi, con annesso fondo assicurativo.
  6. – I mercati devono mantenere un giusto livello di liquidità, per assicurare la normale sussistenza del sistema.
  7. – Le manovre regolatorie devono permettere agli investitori di avere accesso a tutti i servizi emergenti, come NFT, stablecoins, staking, ecc.
  8. – Maggiori sforzi nel colmare il gap educativo negli investitori che si avvicinano al mondo crypto.
  9. – Le piattaforme che offrono strumenti derivati devono essere soggette a specifiche regolamentazioni.
  10. – La regolamentazione del mondo crypto è inevitabile. Le persone devono poter dire la loro riguardo all’evoluzione dell’industria.

Un tentativo di pulizia d’immagine?

Ad una rapida lettura, è evidente come tutti i punti siano rivolti maggiormente ai clienti stessi delle piattaforme exchange, in nome della trasparenza, sicurezza e tutela della privacy.

Tuttavia, in molti si chiedono se questi punti siano stati effettivamente pensati per una discussione plausibile sul tema della regolamentazione delle criptovalute o se non siano invece parte di un processo di pulizia dell’immagine di Binance.

Nonostante l’estremo bisogno di una tale procedura, dovuto soprattutto alle numerose accuse di aver chiuso un occhio su vari illeciti perpetrati attraverso la piattaforma, il CEO di Binance Chanpeng Zhao si dice fiducioso sul risultato.

I punti chiave della lista sono elementi essenziali per un’evoluzione sostenibile dell’ecosistema crypto, il quale è tenuto a crescere rispettando criteri di responsabilità e sicurezza nei confronti degli utenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui