Non tutti sanno che la finanza decentralizzata (DeFi) si basa sulla blockchain di Ethereum, facendo schizzare le relative commissioni anche se non ancora il valore della moneta digitale. Ma gli analisti hanno rivelato che ben presto potrebbe esserci una decisa inversione di rotta supportata da molteplici segnali. Pare infatti che Ethereum acquisterà ulteriore prestigio a stretto giro, arrivando a conquistare quasi un quinto dell’influenza totale sul settore delle criptovalute.

Investendo in Ethereum attraverso i CFD con uno dei broker sicuri che ti segnaliamo potrai presto beneficiare dell’aumento del token oltre gli attuali 400 dollari. In questo momento c’è sempre più richiesta di Ethereum e diversi pool pretendono proprio questa criptovaluta come controparte. L’offerta quindi dovrebbe subire una contrazione spingendo verso l’alto il relativo valore. Pur non osando più di tanto sul lungo periodo gli analisti sono certi di queste previsioni a breve termine.

Ciò equivale a dire che in questi mesi potrebbe essere molto vantaggioso fare trading su Ethereum con un atteggiamento rialzista in posizioni long. Opportunità da cogliere anche per i neofiti, che possono prima far pratica con un conto demo gratuito senza rischiare di perdere denaro vero.

È notizia di pochi giorni fa l’annuncio dell’assegnazione di quasi quattro milioni di dollari di sovvenzioni da parte dell’Ethereum Foundation alle equipe al lavoro sulla blockchain. Il sostegno alla rete è quindi costante e generoso e mira a migliorare la community e la formazione degli investitori. Senza dimenticare il miglioramento della crittografia. Ecco che ben 28 tra aziende (come la società di consulenza Akomba Labs e Beacon Fuzz) e ricercatori incasseranno questo denaro anche per scovare bug riguardanti Ethereum 2.0 al fine di evitare crash e inconvenienti per quanto riguarda il meccanismo di consenso. Il blog della Ethereum Foundation riporta anche una lista dei finanziamenti erogati, nell’attesa della creazione già annunciata di una squadra di sicurezza che lavori alla prossima generazione di Ethereum.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here